COSA PUOI FARE

  1. Osservare attentamente la situazione e cercare di prestare attenzione ad ogni dettaglio e ponendo a tuo figlio solo domande generiche.
  2. Rivolgiti ad un esperto del settore che ti saprà consigliare la soluzione migliore per affrontare questo caso delicato.

COSA DOVRESTI EVITARE DI FARE

  1. Evita di coinvolgere tuo figlio raccontando dubbi sull’altro genitore.
  2. Cerca di non rendere il partner sospettoso: evita di porre domande insistenti. Questo atteggiamento potrebbe insospettire o compromettere future indagini.

 

TIENI SEMPRE IN CONSIDERAZIONE CHE

  • Non è possibile richiedere tabulati telefonici, conoscere il contenuto di sms inviati o ricevuti da terzi; intercettare chiamate telefoniche o svolgere attività di intercettazioni ambientali in luoghi privati.
  • Non è lecito spiare il profilo facebook, whatsapp o le mail del partner.
  • Chi commette uno di questi reati potrebbe rischiare come pena la reclusione da 6 mesi a 4 anni.
  • Quanto raccolto per mezzo di attività come queste non può essere utilizzabile come prova in tribunale per un eventuale giudizio di separazione e/o per richiederne l’addebito.
  • Rivolgiti sempre a professionisti del settore che ti aiuteranno a trovare prove certe e valide in tribunale, nel pieno rispetto della legge.